29 Gennaio 2020

News&Eventi

CONVIVIO MEDITERRANEO
Rassegna sulla cultura gastronomica della Dieta Mediterranea

I corsi istituzionali biennali di ITS BACT, correlati al patrimonio culturale immateriale UNESCO “Dieta Mediterranea”, hanno consegnato in questi anni a centinaia di giovani campani (almeno 400) i cosiddetti Millennials, gli strumenti e la responsabilità a “educare” le generazioni immediatamente successive (generazione Z) non solo nel mantenimento dello stile di vita e di alimentazione da essa prospettato nella Lista Unesco del Patrimonio Immateriale dell’Umanità, ma anche, più in generale, nel rilancio di una cultura e di una pratica dell’eubiotica:
quell’insieme di norme igieniche e alimentari utili a vivere in maniera sana, che assicura un “ben vivere”, agendo in diversi campi che vanno dall'agricoltura all’alimentazione, dalla medicina allo sport, dalle discipline orientali alla cosmesi, dallo spettacolo dal vivo all’audiovisivo.
L’obiettivo generale di questa XIIIª edizione del Convivio Mediterraneo è, quindi, affidare ai Millenials la rifondazione dei linguaggi, degli strumenti e delle modalità comunicative del format registrato, ad una loro reinterpretazione, nelle sue diverse componenti, funzionale a raggiungere progressivamente le generazioni successive.
Gli obiettivi specifici perseguiti saranno, pertanto:
- favorire l’acquisizione e lo scambio di conoscenze tra generazioni per migliorare e sviluppare
capacità di scelte alimentari coerenti con principi di salubrità, sicurezza e piacere;
- facilitare la comprensione dei legami territoriali e dei valori ambientali e storico-culturali delle
produzioni, trasformazioni e somministrazioni di qualità, utilizzando la Dieta Mediterranea come leva per tutela e gestione sostenibile dei paesaggi rurali e urbani, naturali e storici, con particolare riferimento ai siti UNESCO, costruendo anche inusitate connessioni tra i beni materiali e
immateriali campani inseriti nella Lista del Patrimonio dell’Umanità;
- promuovere e supportare, nei linguaggi e con i media più familiari alle generazioni odierne, l’immagine dei prodotti e delle ricette tipiche, come elemento costitutivo dell’identità di tendenza e dell’attrattività turistica dei territori, fra tradizione e futuro;
- sensibilizzare e stimolare il miglioramento delle competenze degli operatori e l’innovazione delle
organizzazioni della filiera, incluso i soggetti che orientano e indirizzano i consumi come commercianti al dettaglio, ristoratori, giornalisti, medici di base, dietologi, insegnanti, tour operator…). L’evento progettato assume, pertanto, anche un carattere “dimostrativo” di quello che è stato e potrà essere un ruolo più consapevole dei giovani di tutte le età e delle necessarie alleanze scientifiche e generazionali, che essi dovranno coltivare per contribuire anche “tecnicamente” a migliorare le condizioni del “ben vivere” nel futuro.
Documenti allegati
Dimensione: 338,99 KB

Realizzazione siti web www.sitoper.it